Specializzazioni

Pur operando nella totalità dei settori delle costruzioni e delle manutenzioni, CMSA ha maturato una sensibilità specifica nel delicato settore degli interventi OG2 affrontando la gestione di rilevanti appalti pubblici per il restauro di beni monumentali. Negli ultimi anni questa competenza è diventata una sfida costante ad accrescere la qualità del nostro lavoro: oggi l’impresa annovera, tra i lavori eseguiti e in corso di realizzazione, alcuni tra i principali interventi di Grandi Restauri, così come definiti e promossi dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. La gestione di primari interventi a livello nazionale quali il Restauro del Complesso Museale degli Uffizi a Firenze, del recupero del Polo Museale di Palazzo Reale a Napoli, il restauro delle facciate della Reggia di Caserta, il recupero del Complesso monumentale del Palazzo del Podestà di Mantova testimonia la capacità operativa dell’impresa, che ha consentito a CMSA di conseguire certificazione SOA illimitata per la categoria OG2 relativa alla ristrutturazione e al recupero di beni architettonici.

La capacità operativa ed organizzativa di CMSA ha generato un percorso di maturazione delle proprie caratteristiche imprenditoriali e tecniche in maniera da affrontare questi temi così delicati con rigore metodico. Ciò ha comportato la formazione continua di tecnici e maestranze, motivati e documentati al settore del restauro, puntando molto sulla conoscenza e sull’aggiornamento dell’innovazione tecnologica delle tecniche di restauro e dei materiali più idonei. L’impresa ha sviluppato anche un approccio di rilevante contenuto organizzativo nella gestione di cantieri situati in centri storici sviluppando tecniche di cantieramento non invasivo, contenute nello sviluppo a terra e rese efficienti grazie allo sviluppo verticale.

CMSA ha dimostrato questa forte capacità organizzativa anche in contesti infrastrutturali complessi come quelli delle stazioni aeroportuali o delle infrastrutture ferroviarie e stradali, dove il coordinamento con attività e flussi interferenti è di fondamentale importanza.